Vieni a conoscermi. Agatha Ruiz de la Prada

Essere la migliore o non essere: “Sempre ho voluto essere una pittrice. Da quando ero bambina. Ma mi resi conto che dopo Picasso, Miro, Tapiés, .... c’era poco da fare.” Agatha Ruiz de la Prada aveva chiaro sin dall’inizio che la sua vocazione era creare arte e moda in un unico concetto.

Agatha muove i suoi primi passi nella moda nel 1980 come assistente del primo stilista de la “Movida Madrilena”, uno dei movimenti culturali e liberali più importanti della Spagna democratica del XX secolo. All’interno di questo ambiente Agatha RdlP si sviluppa come stilista ed a sua volta partecipa e forma parte di questo movimento rivoluzionario.

Iniziano le sue prime sfilate, che si caratterizzarono per la presentazione di collezioni fresche, audaci e piene di colore, elementi che mai hanno smesso di accompagnare le sue creazioni.

Quando la moda si ispira all’arte.

Definire il concetto del mondo Agatha è come dire : “Agatha, la stilista che disegna se stessa”. Agatha crea un mondo intorno alla moda, un mondo felice, pieno di luce ed interminabili colori. Influenzata da altri artisti predecessori e coincidenti con i suoi esordi, come Andy Warhol o Miro, che segnarono lo stile agathiniano.


Aghatizar. Pochi stilisti di moda si possono permettere il lusso di aver creato un concetto comprensibile a tutti.